Navigazione veloce

Percorsi PCTO

I percorsi di P.C.T.O. (percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento) vengono svolti, nel secondo biennio e nel quinto anno dei licei, per un monte ore complessivo minimo pari a 90, in base alle disposizioni della legge 107 del 13/07/2015, integrate dall’art. 1 c. 784 della Legge 145 del 30/12/2018.

Per l’ammissione agli esami di Stato è NECESSARIO lo svolgimento dei percorsi, la cui valutazione, inoltre, è parte integrante della valutazione finale e intermedia dello studente.

I P.C.T.O fanno parte essenziale dell’esperienza scolastica di ogni studente e sono uno degli argomenti di discussione che caratterizza il colloquio dell’Esame di Stato.

La progettazione deve tenere conto:

  • del contesto territoriale in cui si colloca l’istituto;
  • delle scelte generali della scuola (presenti nel PTOF), in particolare alle priorità relative alle competenze trasversali da promuovere e in continuo raccordo con le azioni di orientamento;
  • della diversa natura e tipologia degli indirizzi di studio (licei, istituti tecnici e istituti professionali) data anche la varietà del monte ore minimo e la possibilità di attuare i percorsi con modalità differenti ed integrate.

GLI OBIETTIVI:  i P.C.T.O possono, infatti, mettere in grado lo studente di acquisire o potenziare, in stretto raccordo con i risultati di apprendimento, le competenze tipiche dell’indirizzo di studi prescelto e le competenze trasversali, per un consapevole orientamento al mondo del lavoro e/o alla prosecuzione degli studi nella formazione superiore, anche non accademica.

LE MODALITA’: tutte le attività di P.C.T.O possono essere condotte in contesti organizzativi e professionali, in aula, in laboratorio o in forme simulate.

VALUTAZIONE DEI PERCORSI: sulla base  della certificazione delle competenze il Consiglio di classe procede alla valutazione degli esiti delle attività dei P.C.T.O. e della loro ricaduta sugli apprendimenti disciplinari maggiormente coinvolti e sul voto di condotta.

Nell’ambito dei percorsi gli studenti hanno diritti e doveri.

Documentazione per docenti e studenti:

  • Portfolio dello studente: ogni studente dovrà tenere traccia dei percorsi svolti nel triennio, attraverso questo documento ed, eventualmente, attraverso i materiali forniti dal tutor interno e dal tutor esterno (per es. diario di bordo)
  • Valutazione delle competenze: sarà cura del tutor interno e del tutor esterno compilare questo documento di valutazione delle competenze dello studente sulla base del quale, in aggiunta ad altri eventuali elementi di valutazione (test, verifiche, compiti di realtà), il consiglio di classe fomulerà un giudizio che avrà una ricaduta nelle discipline maggiormente coinvolte e nel voto di condotta.